KXIP vs KKR Live Score

In queste fasi concitate, la capotreno sarebbe stata sfiorata su un braccio o su una gamba, nessun palpeggiamento quindi, precisa Trenitalia riferendosi alla ricostruzione fornita ieri dai sindacati. L'esponente del Psd'Az scrive al sindaco dei 5 Stelle Wheeler che "purtroppo l'ennesimo episodio che ha visto una donna lavoratrice oggetto di violenza sessuale da parte di un gruppo di giovani di colore, avvalora la mia tesi che in città vi è un problema di sicurezza". E' successo a Porto Torres, in Sardegna, dopo che la capotreno aveva invitato i passeggeri ad esibire il biglietto di viaggio. Questa volta non nelle mura di casa ma all'interno di un treno in Sardegna, sulla linea che va da Porto Torres a Cagliari, e i protagonisti che hanno compiuto l'aggressione sono semplici viaggiatori. "Ormai registriamo un episodio di violenza al giorno. Non se ne può più, la situazione è insostenibile ma i colpevoli non sono solo chi concretamente ha commesso questi reati ma anche chi ha favorito l'invasione" ha dichiarato il capogruppo alla Camera della Lega, Massimiliano Fedriga. "Chiediamo a 'Protezione aziendale´ di Trenitalia un incontro urgente per valutare ulteriori azioni e iniziative da mettere in campo per meglio tutelare l'incolumità fisica del personale di front-line". Si contano diversi precedenti di aggressioni a capotreno, quasi tutte perpetrate da stranieri. Duri anche il segretario Fit Cisl Sardegna, Valerio Zoccheddu, e la responsabile del Coordinamento donne della stessa sigla, Claudia Camedda, che denunciano la sempre più crescente "solitudine" del personale di bordo e chiedono con forza alla direzione di Trenitalia Sardegna di impegnarsi a "salvaguardare l'incolumità dei lavoratori e delle lavoratrici che quotidianamente sono vittime di aggressioni fisiche e verbali".

Aggredita e molestata sessualmente mentre svolgeva il suo lavoro, ovvero un controllo dei biglietti. Solo alcuni di loro si sarebbero agitati, iniziando a inveire contro la donna.


COMMENTI