KXIP vs KKR Live Score

Uno è agli arresti domiciliari, gli altri 39 sono stati fotosegnalati in caserma e poi sottoposti all'obbligo di firma.

Secondo le accuse sembrerebbe che alcuni tra i dipendenti indagati, in diverse occasioni, avrebbero timbrato il cartellino per poi allontanarsi per varie ragioni, come andare a fare la spesa, in palestra, o dal meccanico.

Gli inquirenti sono riusciti ad ottenere questi esiti sulle indagini soprattutto grazie all'utilizzo di filmati e pedinamenti, che si sono svolti nel corso degli ultimi mesi e che hanno dimostrato la condotta del tutto fuori luogo da parte di questi "furbetti del cartellino". Le indagini riguardano anche alcuni casi di peculato. Negli ultimi giorni due dipendenti comunali dell'ufficio manutenzione erano stati arrestati, ma per ora non si sa se la loro posizione è connessa all'operazione odierna. "Le Fiamme Gialle hanno acquisito documenti concordando le modalità con il Segretario generale e la dottoressa Laura Bossi, dirigente delle Risorse umane". Agenti in divisa e in borghese si sono presentati negli uffici di Palazzo Mercanti per una perquisizione.

"I dipendenti che si assentano dal lavoro per svolgere attività private, oltre a commettere reati, producono un danno economico ai cittadini, perché non erogano servizi e percepiscono indebitamente gli stipendi".

Su questo episodio di Piacenza è intervenuto duramente anche il Codacons, che ha chiesto "licenziamenti nei confronti dei responsabili di illeciti e l'avvio delle doverose azioni di recupero delle retribuzioni intascate dai lavoratori senza lavorare".


COMMENTI